In questa sezione andremo a vedere cosa sono, come creare e manipolare le variabili in Python.

Cos'è una variabile?

Una variabile è un valore che può cambiare a seconda delle condizioni imposte dal programma in cui essa è creata.

A differenza di altri linguaggi di programmazione come c# e java, in python non è necessario definire o dichiarare il tipo di una variabile. Per crearne una basta scrivere il nome della variabile che vogliamo e assegnargli un valore:

>>> mia_variabile = "ciao mondo"

Regole di nomenclatura

I nomi delle variabili hanno delle regole da rispettare:

  • non ci possono essere spazi nel nome della variabile;
>>> var con spazi = 10

SyntaxError: invalid syntax
  • il nome della variabile non può iniziare con un numero;
>>> 9var = "ciao"

SyntaxError: invalid syntax
  • non ci possono essere caratteri speciali.
>>> spec?al = 4.3

SyntaxError: invalid syntax

Manipolare le variabili

Per questi primi tutorial utilizzeremo solamente la shell interattiva di python, la quale ci permette ottenere una risposta dall'interprete subito dopo aver premuto invio sulla riga di codice scritta.

>>> a = "python per tutti"
>>> a python per tutti

E’ possibile sovrascrivere la variabile anche con valori di tipo diverso rispetto a quello precedente:

>>> a = 12 #intero
>>> a
12
>>> a = "ciao" #stringa
>>> a
ciao

Come possiamo notare in python non dobbiamo definire il tipo di variabile(es. stringa, intero, etc..)ma si "adatterà" in base al valore che gli assegniamo.

Relazione con gli oggetti

Come accennato nell’introduzione di questo corso, Python è un linguaggio orientato alla programmazione ad oggetti, di fatti le variabili non sono altro che un riferimento ad un oggetto ben definito.

Prendiamo questo esempio:

>>> b = "ciao a tutti"

In questo caso l’interprete crea un oggetto stringa e gli assegna il valore “ciao a tutti” e la variabile b diventa solamente un puntatore o riferimento ad esso.

Ciò può essere verificato utilizzando la funzione built-in type il quale ci fornisce in output l’oggetto a cui si riferisce.

>>> type(b)
<class: str>

Un oggetto non è altro che un entità che contiene dei dati con delle funzionalità (metodi) e dei metadati(attributi) associati. Per accedere a questi metodi e/o attributi utilizziamo il "." esempio:

>>> a = 10.4
>>> a.is_integer()
False
>>> a = 10.0
a.is_integer()
True

In questo caso abbiamo utilizzato il metodo is_integer() il quale ci restituisce un valore booleano: True se il numero è intero, False se non lo è.


Condividi sui Social